Il calcio adattato : uno studio sui giocatori affetti da paralisi cerebrale

Il calcio giocato da parte di individui diversamente abili è una pratica che sta riscuotendo un grande successo non solo da un punto di vista sociale, con i suoi connotati di integrazione e socializzazione, ma anche da un punto di vista scientifico, grazie alla promozione della salute attraverso l’esercizio fisico.

TEST MAPEI A CA' MARTA CAMPO MISTO

A questo proposito, il “Laboratorio di Metodologia dell’Allenamento e Biomeccanica applicata al Calcio” del Settore Tecnico della FIGC ha condotto uno studio, effettuato in Spagna, sulla prestazione anaerobica nei calciatori di élite (del massimo livello competitivo) affetti da paralisi cerebrale, in collaborazione con l’Università basca di Victoria – Gasteiz (Universidad del Pais Vasco / Euskal Herriko Unibertsitatea).

Questo contenuto è disponibile solo per gli Utenti del Sito.

Effettua il Log-In o Registrati

Condividi: